Commento domenicale 02/01/2022

Pubblicato da Edoardo Amadio il

II Domenica dopo Natale  anno C

In principio era il Verbo.. e il Verbo era Dio.. e il Verbo si fece carne. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto.

(Dal Prologo del Vangelo di Giovanni)

E noi?

Noi, “zoccolo duro” del cristianesimo, in cui vive l’utopia religiosa di Gesù, piace sempre quel Dio che vagisce nella culla e urla sulla croce, un Dio fatto di carne e sangue, che ha saputo godere della vita e che ha conosciuto la sofferenza: quello che della vita attende ciascuno di noi.

E’ proprio per questa “storicità” di Dio, che per noi cristiani l’uomo e Dio devono incontrarsi, non nei cieli dorati, ma nelle strade polverose della storia, nelle opere di tutti i giorni.

Signore che sei venuto ad abitare in mezzo a noi, fa che ti accogliamo come si conviene, non lasciarci indifferenti e donaci lo stupore, la meraviglia, la gioia, l’entusiasmo di questo assoluto avvenimento che nemmeno comprendiamo fino in fondo.   

Buona domenica

Categorie: Commenti domenicali

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.