Commento domenicale 25/10/2020

Pubblicato da Edoardo Amadio il

DOMENICA  XXX T.O.  anno A

La Santa Messa, rito e liturgia.

L’ATTO PENITENZIALE della Santa Messa della domenica (nei giorni feriali è un personale mettersi in ginocchio e chiedere perdono al Signore e alla comunità; mia colpa, mia grandissima colpa) è stato letto da Papa Ratzinger come un voler chieder perdono della Chiesa per gli errori della  Chiesa, ed errori non proprio o solo del passato.  

L’Atto Penitenziale é un rito, una liturgia, quindi ci deve interrogare tutti, perché, per noi Chiesa, al di là degli errori ed orrori del passato, anche oggi sono facili le concessioni alle sicurezze del potere e del denaro, le presunzioni e l’autosufficienza nei confronti delle altre religioni, il disprezzo delle espressioni marginali o minoritarie dell’umanità, la rassegnazione passiva nei confronti dell’ingiustizia dilagante, la mentalità consumista, insomma disattendere il Vangelo.

Sì Signore, ogni domenica chiediamo perdono a te e alla storia perché alla santità della Chiesa corrisponda la santità nella Chiesa.

C’è da chiedersi cosa penseranno di noi le future generazioni, noi incapaci di una rottura col passato e proiettati con pressanti richieste di un mondo agnostico e ateo verso un inesistente progressismo.

 Buona domenica

Categorie: Commenti domenicali

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.