Commento domenicale 25/04/2021

Pubblicato da Edoardo Amadio il

“In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore.”

(Gv.10,11-18)

Gesù il buon pastore e la domanda di amore dell’uomo.

“Tutto ciò di cui hai bisogno è amore” dicevano i Beatles in una loro canzone e a pensarci bene lo possiamo condividere. La Bibbia che è Parola di Dio, parola ispirata, è una costante richiesta di amore perché non c’è pagina della Bibbia senza una preghiera. Nel vangelo di oggi Gesù si fa presente nella nostra vita con l’immagine del buon pastore. Il pastore è sempre con te e condivide ogni istante della tua vita anzi, Gesù il buon pastore dà la vita per le sue pecore, Gesù è quel pastore che lascia le novantanove pecore nel deserto per andare, non sa nemmeno lui dove, in cerca della pecorella smarrita: anche la più umile e sofferta richiesta di amore degli uomini è importante per il Signore.   

Non possiamo chiedere o volere di più, ma dobbiamo accettare che Dio abbia una logica diversa da quella umana, capace di collocare la gioia, il bene e anche il dolore nell’arco intero della nostra storia, come nella storia della salvezza.

La Chiesa prega ogni giorno che il Signore ci tenga la mano e cammini con noi, come il buon pastore di oggi, per il nostro bisogno d’amore (non c’è messaggio migliore di questo) e se pensiamo con Karl Rahner che ogni uomo è un “cristiano anonimo” allora possiamo ben dire con l’orante del Salmo 150 “tutto ciò che respira dia lode al Signore.”

Buona Domenica

Categorie: Commenti domenicali

1 commento

Anonimo · 28 Aprile 2021 alle 10:09

Grazie…parole che alimentano la nostra continua fame di cristiani sempre in cammino..

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.