Preghiere dei fedeli – Domenica 23 gennaio 2022 – 3° TOC

Pubblicato da emme il

+ Ora pregando insieme diciamo: Le tue parole, Signore, sono spirito e vita.

È del filosofo greco Zenone la frase che raccomanda di ascoltare almeno il doppio di quanto si parla visto che abbiamo due orecchi e una bocca soltanto. L’ascolto ci segni nel profondo e ci aiuti ad abitare con meraviglia la vita. Preghiamo.

“Voi siete corpo di Cristo e, ognuno secondo la propria parte, sue membra”. Nella Giornata del Seminario preghiamo per Alex e quanti sono in cammino verso il ministero ordinato. E preghiamo per ogni donna e uomo nella chiesa perché sia messo nella condizione di contribuire a far fiorire il Regno. Preghiamo.

“Come il corpo è uno solo e ha molte membra, e tutte le membra del corpo, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo”. Siamo al cuore della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Perché la diversità nella chiesa non divida ma ci consenta di esprimere la sterminata ricchezza dell’unico vangelo. Preghiamo. 

“Dio ha disposto il corpo conferendo maggiore onore a ciò che non he ha”. Queste parole di Paolo ispirino il nostro abitare il mondo nel pieno rispetto della fragilità di ognuno e nella promozione di ciò che, pur piccolo, conferisce al tutto la bellezza a cui anela. Preghiamo.

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria. Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, scriveva Primo Levi e Rita Levi Montalcini ragionando sui fatti che la Giornata evoca, scriveva: “Non esistono le razze, esistono i razzisti”. Quanto abbiamo vissuto e patito, ci renda migliori non peggiori. Preghiamo.

L’Italia, attraverso i suoi rappresentati, si appresta ad eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Scegliere non è mai facile ma si decida per una donna o per un uomo dall’alto profilo politico e civico che sappia interpretare al meglio il bene della nazione che rappresenterà. Preghiamo. 

Nel corso della passata settimana abbiamo salutato Sergio. Continuiamo a pregare perché il vangelo che annuncia salvezza sia parola di consolazione e di speranza per noi e per quanti lo piangono. Preghiamo.  

+ Per Gesù Cristo nostro unico Signore. Amen.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.